detriti spaziali

Un importante satellite per l’osservazione della Terra ha appena sfiorato un incidente mentre si muoveva per evitare detriti spaziali. Mercoledì l’Agenzia spaziale europea ha dettagliato la drammatica schivata del satellite Sentinel-1A in una serie di tweet, indicando un test missilistico russo del 2021 che ha sparso in orbita pezzi di un defunto satellite Cosmos.

Lunedì, Sentinel-1A ha eseguito una serie di manovre di emergenza per evitare quella che l’ESA ha definito una “collisione ad alto rischio“.

“Il monitoraggio per evitare le collisioni è purtroppo un lavoro di routine presso il Controllo missione e i nostri team sono ben addestrati nel reagire a eventi ad alto rischio“, ha affermato in un tweet l’ESA. “Questa collisione è stata la situazione si è evoluta rapidamente, era difficile da evitare e avevamo meno di 24 ore di preavviso“.

Una situazione davvero pericolosa

Lunedì, per la prima volta, abbiamo eseguito una serie di manovre per evitare una collisione ad alto rischio, dice il tweet.

Sentinel-1A fa parte del programma Copernicus di monitoraggio della Terra dell’ESA. Il satellite rileva e tiene traccia delle fuoriuscite di petrolio, mappa il ghiaccio marino, monitora i cambiamenti della superficie e fornisce dati per aiutare con le risposte ai disastri naturali.

Il satellite si è mosso per sfuggire a un frammento di detriti di diversi centimetri di diametro. L’impatto anche di un piccolo pezzo di detriti può danneggiare un satellite. L’ESA ha alterato l’orbita di Sentinel-1A di 140 metri.

Anche se il satellite Cosmos orbitava a più di 200 km sotto Sentinel-1, l’energia rilasciata durante la sua esplosione ha spinto frammenti di esso fino in alto, intersecando la nostra orbita“, ha scritto l’ESA. Il team ha avuto poche ore per pianificare ed eseguire le manovre.

VIAcnet.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it