WhatsApp: account rubati ad aprile con un trucco incredibile, interviene la Polizia

Sono ormai diversi giorni che gli utenti hanno paura, soprattutto per quanto riguarda le truffe phishing che girano sul web attraverso le varie applicazioni di messaggistica. Secondo quanto riportato WhatsApp anche questa volta sarebbe stata il veicolo preferito per i truffatori, i quali avrebbero diffuse in poco tempo un nuovo inganno. In realtà non si tratta di un messaggio o similari, ma semplicemente di un modo per rubare gli account.

Secondo quanto testimoniato da diversi utenti di WhatsApp, in un modo non ancora definito i truffatori riuscirebbero a ottenere il codice segreto per accedere a WhatsApp Web con l’account di altre persone. E chiaro che in questo modo l’account non viene rubato per sempre, ma solo fin quando l’utente non si accorgerà che c’è una sessione web su un altro dispositivo.  In basso trovate il comunicato ufficiale della polizia di Stato.

 

WhatsApp: la nuova truffa è stata trovata dalla polizia di Stato, ecco il comunicato ufficiale

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”