Intesa Sanpaolo: chiusi conti improvvisamente e soldi persi, ecco in che modo

Continuano senza sosta i tentativi di phishing per gli italiani che hanno un conto corrente presso una delle principali banche operative sul suolo nazionale. Dopo Unicredit e BNL, lo scenario delle truffe sta mettendo in seria difficoltà anche i clienti che hanno un conto con Intesa Sanpaolo.

 

Intesa Sanpaolo, gli hacker colpiscono ancora con queste truffe

La dinamica da parte dei malintenzionati è sempre la stessa. Gli hacker tentano i clienti con una serie di mail ed SMS fasulli. Fingendosi operatori di Intesa Sanpaolo, i malintenzionati tentano i lettori di queste comunicazioni, proponendo accrediti sul conto dal valore anche superiore ai 1000 euro.

Ovviamente i lettori di queste comunicazioni sono tentate attraverso la presenza di alcuni link in allegato ai messaggi. Il click su questi messaggi non porta all’accredito della cifra proposta, bensì ad una serie di problematiche da non sottovalutare.

Tutti gli utenti di Intesa Sanpaolo che cliccano su questo genere di messaggi mettono a rischio le loro informazioni riservate. Nel corso di queste ultime settimane, a tal proposito, sono aumentate a dismisura le operazioni di furti d’identità e la creazione di profili fake.

Molti clienti di Intesa Sanpaolo devono prestare attenzione anche ai piani tariffari di TIM, Vodafone e WindTre. In alcune circostanza, infatti, con questi messaggi si potrebbero attivare servizi a pagamento molto costosi.

L’attenzione più alta deve comunque essere rivolta sul fronte dei risparmi. La possibile condivisione di dati sensibili come le credenziali home banking, potrebbe spingere gli hacker a rubare tutti i risparmi sul conto in pochi secondi.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.