whatsapp-ceo-anticipa-arrivo-app-ipad

Durante un’intervista con The Verge questa settimana, il CEO di WhatsApp Will Cathcart ha offerto alcune parole incoraggianti agli amanti della piattaforma di messaggistica quando ha rivelato che l’azienda sta cercando di sviluppare un’app WhatsApp nativa per iPad.

Gli utenti di WhatsApp hanno sollecitato a lungo l’azienda di proprietà di Facebook a creare un software valido per l’iPad di Apple, ma WhatsApp ha resistito, proprio come Instagram, che manca anche di un’app dedicata per iPad.

WhatsApp è pronta per rilasciare la sua app per iPad

La ragione di ciò è che fino ad oggi, il modo in cui i dati sulla piattaforma WhatsApp erano crittografati non consentiva all’azienda di sincronizzare correttamente le informazioni su numerosi dispositivi mantenendo lo stesso livello di crittografia. Tuttavia, la tecnologia sottostante, secondo Will Cathcart, si è evoluta e WhatsApp ha lavorato duramente per renderlo fattibile in futuro.

‘Abbiamo trascorso molto tempo a lavorare sulla tecnologia per ospitare vari dispositivi’, ha spiegato Cathcart in un’intervista. ‘Ora è disponibile nelle nostre app online e desktop.’ Posso spegnere il telefono o perdere la connessione di rete e continuare a ricevere messaggi sul PC se ho abilitato il multidispositivo. Sarebbe fondamentale per un’app per tablet essere in grado di utilizzare l’app anche se il telefono era spento. Di conseguenza, la tecnologia è presente.’

L’anno scorso, la versione sperimentale del supporto multi-dispositivo di WhatsApp ha consentito agli utenti di connettere fino a quattro dispositivi al proprio account contemporaneamente. Il problema era che dovevi tenere il telefono sempre collegato a Internet affinché funzionasse, e anche la versione beta non includeva la funzionalità dell’iPad.

Con la nuova tecnologia che consente ai dati di rimanere protetti durante la sincronizzazione e l’atteggiamento ottimista di Cathcart, sembra che un’app WhatsApp nativa potrebbe essere in arrivo dopo tutto.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.