Home Android WhatsApp: cosa cambia con l’ultimo aggiornamento per le chat

WhatsApp: cosa cambia con l’ultimo aggiornamento per le chat

WhatsApp, il popolare programma di messaggistica, ha introdotto una nuova utile funzione lo scorso anno ed ora ha aggiunto nuove opzioni

whatsapp-cambia-ultimo-aggiornamento-chat

WhatsApp, il popolare programma di messaggistica, ha introdotto una nuova utile funzione lo scorso anno: i messaggi che scompaiono. Allo stesso tempo, il meccanismo associato a ogni singola chat doveva essere attivato manualmente. Gli utenti possono ora impostare la funzione come ‘predefinita’ per tutte le chat individuali.

I messaggi verranno automaticamente cancellati dopo un periodo definito in ogni nuova chat, quindi non dovrai preoccupartene. Allo stesso tempo, la funzione non può essere utilizzata con le chat esistenti.

WhatsApp ha aggiunto una nuova e utile funzionalità

È semplice attivare la funzione, ma dopo averlo fatto, i contatti nelle nuove chat riceveranno promemoria che la funzione è attivata per impostazione predefinita. Puoi scegliere di eliminare i messaggi dopo 24 ore, una settimana o 90 giorni nelle impostazioni.

Vale la pena notare che questa funzione non è abilitata per impostazione predefinita per le chat di gruppo. Per impostare i messaggi di scomparsa ‘predefiniti’ su Android e iOS, apri il messenger, vai su ‘Impostazioni’‘Account’‘Privacy’ e imposta il ‘Timer automatico’ nella sezione ‘Messaggi scomparsi’.

Nel frattempo, secondo un documento trapelato, alcuni programmi inviano molti dati alle agenzie di intelligence statunitensi. L’FBI può legalmente ottenere informazioni da qualsiasi servizio di chat, secondo Rolling Stone. Allo stesso tempo, l’FBI riceve la maggior parte delle informazioni da WhatsApp di Facebook e iMessage di Apple.

Secondo il giornale, WhatsApp, iMessage e Line hanno rilasciato il contenuto dei messaggi in risposta a una richiesta legittima dell’FBI. Signal, Telegram, Threema, Viber, WeChat e Wickr, invece, non hanno rivelato il contenuto dei messaggio.

Se l’FBI ha un mandato, può ottenere i dati della rubrica sia dal bersaglio che dai suoi collegamenti. Può anche tenere traccia delle e-mail in tempo reale. Quando si tratta di iMessage, se gli utenti eseguono il backup delle loro comunicazioni su iCloud, l’FBI ottiene l’accesso al contenuto effettivo del messaggio perché Apple deve inviare la chiave di crittografia iCloud quando richiede il mandato.