Nel mondo degli smartphones un protagonista indiscusso e a tratti essenziale è il sensore fotografico, negli anni infatti poter fare delle foto di qualità è diventato un must di ogni smartphone, ciò ha portato alle sviluppo di nuovi sensori con sempre maggiori risoluzioni e tecnologie in grado di migliorare le foto in modo considerevole.

Samsung è stata una delle pioniere in questo campo e a quanto pare vuole ribadire il concetto, infatti oltre all’ISOCELL HP1, attualmente il primo sensore per smartphone da 200 MP mai creato e presentato a inizio settembre, Samsung aveva anche un altro asso nella manica da mostrare al mondo, parliamo del sensore ISOCELL GWB da 64 MP presentato direttamente dal VP and Head of R&D di Samsung Electronics China Pan Xuebao, che sebbene offra un risoluzione inferiore, si mostrerà più simile all’occhio umano.

 

La peculiarità

La differenza rispetto ai sensori standard sta nel fatto che è stato aggiunto un pixel bianco all’interno del pattern del filtro colore RGB, questa piccola ma sostanziale modifica consentirà al sensore di avere una sensibilità alla luce decisamente maggiore e non solo, le foto saranno più nitide e anche in condizioni di scarsa illuminazione le foto saranno esposte meglio.

La brutta notizia è che questo sensore rivoluzionario non arriverà sulla nuova gamma di Samsung Galaxy S, infatti S22 Ultra monterà un sensore da 108Mpxl e gli altri da 50Mpxl, probabilmente vedremo il suo approdo su prodotti TECNO Mobile, coproduttore che ha contribuito al suo sviluppo e che si occupa di produrre anche smartphone cinesi.