WhatsApp: così possono rubare il vostro account, subentra la Polizia di Stato

I periodi in cui le truffe dominavano su WhatsApp sembrerebbero essere passati anche se poi non è così. Sono tante le segnalazioni da parte di utenti assidui per quanto concerne la nota applicazione di messaggistica che lasciano trasparire tutt’altro messaggio. Le truffe non sono morte e girano ancora tramite WhatsApp, riuscendo spesso a circuire anche gli utenti più esperti.

In questo caso si starebbe parlando molto di un nuovo tipo di truffa, il quale riuscirebbe a portare via l’account agli utenti. La situazione si starebbe verificando con l’utilizzo di WhatsApp Web, applicazione desktop della celebre piattaforma di messaggistica. I truffatori sarebbero riusciti in più casi a farsi concedere dagli utenti il codice di verifica, ottenendo quindi sul proprio dispositivo una copia delle conversazioni. Proprio per questo sarebbe intervenuta la polizia di Stato segnalando questo nuovo metodo di truffa, il quale metterebbe in mani non sicure le conversazioni di WhatsApp.

 

WhatsApp: con questo nuovo trucco riescono a rubarvi l’account per un certo periodo di tempo, ecco il comunicato della polizia

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”