postepay-attenzione-truffa-addebiti-non-autorizzati-google-play-store

Continuano le truffe online svuota conto che stanno mettendo al lastrico tantissime famiglie. Hacker esperti stanno realizzando diversi raggiri con strategie sempre nuove e preoccupanti. Non è difficile cadere vittima e a volte, quando lo si scopre, è ormai già troppo tardi e i danni sono fatti. È questo il caso di un nuovo allarme lanciato a tutti i possessori di Postepay di Poste Italiane collegata al sistema di pagamento del Google Play Store. Una trappola sta rovinando molti utenti. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Postepay: la truffa degli addebiti non autorizzati dal Google Play Store

È stato da poco lanciato l’allarme a causa di una trappola online che sta rovinando l’economia di molti utenti. Oggetto di questa frode sono i possessori di una o più carte di debito Postepay di Poste Italiane. In pratica, coloro che sono caduti vittima di questo raggiro, si sono visti addebitare dal Google Play Store diverse e consecutive somme di denaro dai 4 ai 10 euro più volte in una giornata.

Un danno che ha dilapidato il denaro, caricato sulla famosa carta di debito Postepay di Poste Italiane, fino a oltre 100 euro alla volta. Una truffa di cui ancora non si conoscono i responsabili che ha messo e sta mettendo in difficoltà molti. Si presuppone che dietro queste truffe ci siano cybercriminali esperti.

postepay-segnalazione-truffa-google-play-store

Quindi l’idea che sta prendendo piede è che si tratti di un malware ancora sconosciuto ad autorizzare gli addebiti, degli acquisti dal Google Play Store, agganciati alla Postepay. La cosa importante da fare, se siete titolari di questa carta di debito, è verificare da subito la lista dei movimenti così da riconoscere ed evidenziare gli addebiti fraudolenti. Poi contattare il servizio clienti dedicato di Poste Italiane, compilando il modulo di contestazione addebito servizi Postepay. Una volta compilato inviarlo tramite raccomandata o posta elettronica PEC od ordinaria all’indirizzo reclami.postepay@pec.posteitaliane.it.

Attenzione anche al nuovo SMS truffa di Poste Italiane che sta mettendo sotto scacco diversi clienti BancoPosta con un conto corrente attivo. Occorre perciò tenere alto il livello di sicurezza visto che i pagamenti digitali sono sempre più diffusi e con essi anche le truffe online.

 

FONTEDDay.it