vaccini covid

Anche se in ritardo rispetto all’obiettivo che era stati fissato inizialmente dal Governo, la copertura completa dei vaccini anti-Covid è ormai dell’80% della popolazione over 12. Dunque, parliamo di una soglia minima di sicurezza, dietro la quale però si vanno a notare alcuni punti deboli, ossia che resta alta la quota di persone over 50 che non hanno alcuna dose: sono tre milioni di persone.

Vaccini Covid: ecco le coperture per fasce d’età

Nonostante il fatto che chi non ha la copertura vaccinale tra gli over 50 è del 10,75%, continua a preoccupare il loro numero assoluto. Finalmente si era scesi sotto i tre milioni: di fatto un mese fa erano 3,5 milioni, ora 2,9. Ciononostante, parliamo di una cifra davvero considerevole se consideriamo una platea che comprende soggetti che comunque sono in età lavorativa.

Questa è una situazione che potrebbe sicuramente creare delle difficoltà organizzative, considerando anche che dal 15 ottobre sarà obbligatorio per tutti aver il green pass per poter accedere in luoghi pubblici e privati. Anche considerando questi numeri, le varie Regioni stanno chiedendo una modifica al modo in cui vengono rilasciate le certificazioni verdi in relazione ai tamponi, andando ad allungare i tempi di validità (48 ore test rapido e 72 ore tampone), dando la possibilità alle imprese di organizzarsi anche in maniera autonoma per i test.

La percentuale più alta di chi non ha ancora avuto le dosi vaccinali è tra i più giovani, e si parla del 30,4%. Va anche ricordato però che questa fascia d’età è l’ultima che ha diritto di accedere all’immunizzazione. i Ventenni scoperti sono il 15,2%, ma meglio dei trentenni che sono il 20,3% e i quarantenni con il 19,4%.