Postepay: la truffa che entra nel conto corrente e ruba soldi in pochi secondi

L’attenzione deve essere oggi estrema, soprattutto perché il mondo del web è frequentato da chiunque. Purtroppo non sono tutti dediti ad utilizzare Internet per quello che viene messo a disposizione, ovvero ricercare una notizia, servirsi di alcune applicazioni fondamentali o molto altro. Proprio parlando di applicazioni, ci sono quelle appartenenti alle banche che consentono oggi di fare tutto direttamente da casa propria senza dover interferire.

Purtroppo però anche queste vengono prese di mira, anzi i truffatori provano a far credere agli utenti che alcune comunicazioni siano reali al 100%. Non è infatti la prima volta che si sente parlare di messaggi in arrivo per gli utenti Postepay che parlano di interruzioni del conto o di altre problematiche da risolvere con l’inserimento dei propri dati. Lo scopo è solo quello di rubarli per accedere ai conti e svuotarli nel più breve tempo possibile.

 

Postepay: questo è il nuovo messaggio dal quale dovete tenervi assolutamente alla larga

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .