asteroide-un-meteorite-cade-in-italia-nella-notte

Chi l’ha detto che il nostro Paese non è in pericolo? Corpi celesti potrebbero colpirlo in qualsiasi momento. Lo testimonia un meteorite staccatosi da un grande asteroide che è caduto nella notte proprio in Italia. Un evento incredibile che ha lasciato tutti a bocca aperta. Scopriamo insieme dove sono finiti i detriti, quali conseguenze ha avuto l’impatto e se ce ne sono altri in arrivo nei prossimi giorni. Ecco tutti i dettagli.

 

Asteroide: si stacca un meteorite e colpisce l’Italia

Come sappiamo un asteroide è una sorta di pianeta minore, un corpo roccioso rimasto nel nostro sistema solare. Da questo si possono staccare per erosione o vaporizzazione dei pezzi che prendono il nome di meteoriti.

A volte un asteroide può schiantarsi contro un altro. Ciò può causare la rottura di piccoli pezzi dell’asteroide. Quei pezzi sono chiamati meteoroidi“, spiega la NASA per descrivere come si forma un meteorite.

Proprio uno di questi ultimi si è schiantato sulla Terra e più precisamente in Italia tra i comuni di Montemurlo, in provincia di Prato e Quarrata, in provincia di Pistoia. L’evento è stato rilevato nella notte del 1 ottobre 2021 intorno alle 3 del mattino. Quel pezzo di asteroide, di colore nero, misura qualche centimetro di diametro e sembra pesasse fra i 30 e 100 grammi.

 

Le dichiarazioni di chi ha seguito la collisione del meteorite

A parlare della collisione di questo meteorite, staccatosi da un asteroide, è Marco Morelli, direttore della fondazione Parsec del Museo di Scienze Planetarie di Prato. Ecco cosa ha dichiarato:

Gli esperti della rete Prisma, coordinata dall’Istituto Nazionale di Astrofisica, dopo l’analisi preliminare della meteora, che inizialmente doveva pesare circa un chilo e mezzo, hanno stabilito che dovrebbe essere caduta in un’area compresa tra le località di Lucciano a Quarrata, nel Pistoiese, e Oste a Montemurlo, nel Pratese. Ed è lì che la cercheremo. Le probabilità di trovare in breve tempo un oggetto così piccolo sono molto basse, ma dopo il fortunato ritrovamento di Cavezzo del 2020 ci speriamo tutti“.

Ricordiamo che solo il mese scorso un asteroide ha colpito Giove provocando diversi danni. Quindi questi corpi celesti non sono da prendere sottogamba, nonostante si tratti di meteoriti molto piccole. Intanto, non sembrano essere in programma altre collisioni.

FONTEToscana Media News