canone-rai-ecco-il-metodo-legale-per-non-pagarlo

Non ci vuole molto a indovinare quali sono le due tasse più odiate dagli italiani. Al primo posto il Canone Rai e, a seguire, il Bollo Auto. Si tratta di due imposte per le quali il cittadino medio non ne comprende l’utilità e sono molti, anzi quasi tutti, a pensare che si tratti di un furto. In questo articolo ci concentreremo sulla tassa più odiata in assoluto. Sembra impossibile ma il metodo legale per non pagare definitivamente il Canone Rai esiste. Ecco come fare e in quali circostanze è possibile.

 

Canone Rai: come non pagarlo legalmente

Da quando nel 2016 il Canone Rai è finito nei costi delle bollette dell’energia elettrica per molti è finita anche la pacchia. Infatti in Italia questa era l’imposta con il più alto tasso di evasione. Ora però, erroneamente, molti pensano che non ci sia più scampo dovendola necessariamente pagare.

Sarete contenti nel sapere che non è così. Esiste un metodo legale e corretto attraverso il quale si può venire esonerati dal pagamento del Canone Rai. Sembra un sogno, ma per realizzarlo basta accedere al canale giusto.

Il modulo da compilare si può scaricare presso l’apposita sezione sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, “Agevolazioni Canone TV“. Lì si possono evincere anche le diverse condizioni che permettono a un soggetto di non pagare il Canone Rai. Una volta compilato il modulo lo si dovrà inviare tramite PEC all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it. Se non siete molto avvezzi alla tecnologia potete inviarlo a mezzo raccomandata presso Ufficio Canone TV – c.p.22 Torino.

Seguendo tutti i passaggi indicati potrete essere esonerati dal pagare questa tassa solo se rispondete in modo positivo a uno di questi requisiti:

  • contribuenti con utenza elettrica per uso domestico residenziale;
  • cittadini ultracinquantenni;
  • diplomatici e militari stranieri.

Per ciascun caso di esonero  sono indicate specifiche e approfondimenti sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate alla sezione “Canone TV“. Tra l’altro sembra essere nell’aria una bella sorpresa per il Canone Rai proprio in merito al suo addebito diretto in bolletta.

FONTEAgenzia delle Entrate