vodafone-ottobre-aumenti-tariffe-rete-fissa-rimodulazioni-fatturazione

Tempi difficili nel mondo della telefonia fissa e mobile. Sono ormai una costante gli annunci di nuovi aumenti e rimodulazioni da parte di tutti gli operatori presenti sul mercato italiano. Ovviamente notizie di questo tipo non fanno mai piacere. Ecco perché molti clienti Vodafone, con attiva un’offerta di rete fissa, dovrebbero prepararsi a una brutta sorpresa in arrivo per ottobre. Scopriamo insieme cosa sta succedendo che sta facendo infuriare molti utenti.

 

Vodafone: previsti nuovi aumenti dal 26 ottobre 2021

La data incriminata è il 26 ottobre 2021. Da quel giorno Vodafone ha previsto una serie di nuovi aumenti che andranno a colpire un’infinità di offerte legate alla rete fissa. Questa campagna di rimodulazioni è legata all’allora comunicazione che l’operatore anglosassone inviò ai suoi clienti il 23 marzo 2021.

Infatti, anche in questo caso, gli utenti con attiva una tariffa di rete fissa – non sappiamo quali saranno colpite – vedranno lievitare i costi di 1,99 euro in più al mese per avere lo stesso servizio. Il motivo? Il solito che Vodafone ribadisce ogni qual volta deve comunicare una brutta notizia ai suoi clienti:

Per continuare a investire sulla rete e rispondere al meglio alle nuove esigenze di traffico, a partire dal 26 ottobre 2021 il costo di alcune offerte di rete fissa aumenterà di 1,99 euro al mese“.

Peccato però che ultimamente Vodafone ha avuto problemi proprio di qualità della sua rete, trascinando anche gli utenti di ho.Mobile e PosteMobile. Speriamo abbia risolto e che questi down di rete non accadano.

 

Aumenti per sensibilizzare i clienti all’ecosostenibilità

A questi aumenti si aggiunge l’iniziativa di Vodafone volta a sensibilizzare i suoi clienti all’ecosostenibilità. Effettivamente, in un mondo sempre più smart, non ha senso farsi inviare la fattura nel formato cartaceo. Per promuovere il rispetto all’ambiente l’operatore ha previsto anche questo:

Con l’obiettivo di impegnarci a ridurre l’impatto ambientale se non è stata ancora attivata la Fattura Digitale, dal 26 ottobre 2021 per l’invio della fattura non fiscale in modalità cartacea sarà previsto un incremento pari a 0,61 euro delle spese di spedizione. Per attivare la Fattura Digitale è possibile andare su voda.it/fattura_digitale“.

Un piccolo sacrificio di tempo per cambiare modalità di invio della fatturazione che però farà molto bene al nostro ecosistema.

FONTEMondoMobileWeb