criptovalute

Entro il 2021 Facebook potrebbe lanciare un portafoglio digitale che permetterebbe a tutti gli utenti che ne necessitano di poter utilizzare anche le criptovalute. A riportare questa notizia è stato David Marcus, capo della divisione Financial di Facebook, in un intervista rilasciata a Bloomberg.

Il suddetto ha spiegato che aveva l’intenzione di lanciare il wallet Novi contestualmente alla criptovaluta Diem, ma non si conoscono ancora i tempi di rilascio. Ha detto Marcus: “In teoria Novi potrebbe arrivare prima di Diem, ma questo vorrebbe dire lanciarlo senza la nostra criptovaluta e non si tratta di qualcosa che dobbiamo fare per forza”, ha spiegato. “Tutto dipende da quanto tempo occorrerà a Diem per essere disponibile”.

Criptovalute: il punto della situazione con Nft e Bitcoin

Attualmente il responsabile delle criptovalute di Facebook sta anche valutando la creazione di prodotti e funzionalità relativi a token non fungibili (Nft), mentre ci sono tanti dubbi per quanto concerne l’utilizzo di Bitcoin per le transazioni.

Di fatto, gli Nft sono delle risorse davvero uniche, sono codificati su una blockchain, la stessa tecnologia che c’è alla base delle criptovalute, e hanno una filigrana digitale per indicare i diritti di proprietà unici su quell’elemento. Ha aggiunto Marcus: “Pensiamo di essere in una posizione ottima per entrare nel settore. Quando hai un buon portafoglio crittografico, come sarà Novi, devi anche pensare a come aiutare i consumatori a supportare gli Nft”.

Per quanto concerne Bitcoin, sempre Marcus ha detto di non considerare la criptovaluta come buon mezzo di scambio. Anche se comunque si tratta di uno strumento di investimento “eccezionale”, ma attualmente inadatto. “Se invii denaro in tutto il mondo, non puoi far diminuire il valore del bene che invii del 10 o addirittura del 20% in un giorno. Questa volatilità della valuta è inappropriata per i pagamenti”, ha affermato.