variante-delta-ceppo-coronavirus

La variante Delta ha di fatto stravolto tutto quello che conoscevamo sul coronavirus nel giro di poco tempo. La storia dei virus insegna che dopo un po’ questi diventano meno pericolosi in quanto l’evoluzione li porta a essere meno pericolosi così da non uccidere l’ospite e rimane più tempo in vita. Questo non è successo. Non solo è diventato estremamente più contagioso, ma leggermente anche più letale.

Quello che la variante Delta sta facendo in molti paesi sta portando gli esperti in materia sostanzialmente a pregare di ritornare a usare mascherine, distanziamento sociale e altro ancora, tutte pratiche che sono state messe da parte di recente quasi ovunque. L’unica arma utilizzati rimangono i vaccini che però hanno perso efficacia proprio contro tale ceppo. Ora è tutto in dubbio.

 

Variante Delta: il coronavirus è sempre più pericoloso

Attualmente il problema è in realtà anche il modo con cui vengono visti i vaccini. Se da un lato sono la migliore possibilità che abbiamo per uscire dalla pandemia, non sono una bacchetta magica che riesce a risolvere tutto in poco tempo. Al momento bisogna quindi spingere su di essi e al tempo stesso stare attenti alla circolazione della variante Delta.

Al momento si possono prendere come esempio alcuni paesi nello specifico, come il Regno Unito. Dopo settimane di numeri saliti in modo importante a causa della variante Delta, i numeri hanno iniziato a decrescere. Se lo scenario è questo, e se non compariranno nuovi ceppi più pericolosi, potrebbe essere uno scorcio sulla fine.