variante-delta-lockdown-restrizioni

La variante Delta sta spingendo al limite i governi di molti paesi i quali ora stanno seriamente valutando di ripristinare alcune limitazioni tipiche dei lockdown e alcuni in realtà già lo stanno facendo. Si tratta di misure per ora non troppo invasive, ma necessarie per evitare di raggiungere numeri importanti non solo a livello di nuovi casi di Covid-19 giornalieri, come le ospedalizzazioni.

 

Variante Delta: l’effetto sull’Europa

In Spagna, uno dei paesi che registra i numeri percentuali più alti in fatto di crescita dei contagi, in alcune hanno richiuso le discoteche come altri luoghi di aggregamento del genere. In generale poi, per i grossi eventi, viene richiesto di esibire il Green Pass. Anche l’Olanda ha optato per le stesse misure.

Un altro paese in una condizione critica, anche per via di un quota non ottimale di vaccini somministrati alla popolazione, è la Francia. Proprio a causa della bassa percentuale di inoculazioni, il governo è attualmente impegnato a spingere verso l’obbligo vaccinale per i sanitari. Anche in questo caso si parla di esibire il Green Pass, ma anche solo per andare al ristorante.

In contro tendenza ci va il Regno Unito che nonostante i numeri più alti di tutta Europa ha deciso di continuare con il proprio piano e di revocare la maggior parte dei divieti rimasti il 19 luglio, anche al netto di quello che è successo con Euro 2020. Probabilmente tra qualche giorno, se lo scenario cambia, potrebbero decidere per un cambio di rotta. Per quanto riguarda l’Italia, al momento è troppo presto per capire cosa succederà.