pfizer-effetti-collaterali-vaccino-sintomi

Con l’EMA che conferma il collegamento tra il vaccino di Pfizer, così come anche Moderna, la presenza di nuovi effetti collaterali il foglio illustrativo del trattamento cambia. A questo foglio vanno aggiunti i sintomi dei suddetti che potrebbero indicare la presenza di una miocardite o di una pericardite, entrambi infiammazioni legati al cuore, ma di tessuti diversi.

I sintomi che riconducono all’eventuale comparsa dei due effetti collaterali sono il respiro corto, il dolore al petto o la sensazione di avere battiti più accelerati del solito anche in situazioni che non lo giustificano così come anche palpitazioni. Se compare tutto questo in seguito alla somministrazione di una dose del vaccino Pfizer allora diventa necessario consultare il proprio medico.

 

Pfizer: nuovi effetti collaterali

Le parole dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in merito a questa possibilità legata a Pfizer così come anche a Moderna: “Sono stati osservati casi molto rari di miocardite e pericardite in seguito alla vaccinazione con i vaccini Covid 19 a mRNA. Gli episodi si sono verificati più spesso negli uomini più giovani e dopo la seconda dose di vaccino, in genere entro pochi giorni. Le evidenze attuali suggeriscono una probabile associazione causale tra miocardite e vaccini mRNA.”

La conferma di questi nuovi effetti collaterali legati al vaccino di Pfizer e di Moderna arriva dopo diverse settimane di segnalazioni in più paesi. Le principali sono arrivate da Israele e dagli Stati Uniti, quelli che hanno usato più dosi di tutti di questi trattamenti. L’incidenza rimane comunque molto bassa anche se cresce con l’abbassarsi dell’età.