vaccini-covid-19-scettici-appuntamenti

Alcuni paesi hanno già raggiunto un livello di popolazione vaccinata alto e nella maggior parte di questi stanno venendo fuori un problema in un certo senso preventivato, ma non a questi livelli. La fetta di popolazione scettica sui vaccini Covid-19 è di fatto un ostacolo per poter raggiungere un’immunità di gregge.

Ogni persona non vaccinata diventa di per sé un possibile corpo in cui il coronavirus può mutare e dar vita a nuove varianti. Se da un lato non tutte le mutazioni sono un pericolo, la randomicità di tale fenomeno è un rischio di per sé. Come è nato il ceppo Delta potrebbe anche nascerne uno più insidioso.

 

Vaccini Covid-19: gli scettici

Il numero degli scettici è difficile da stimare e altri paesi stanno già sperimentando diversi problemi. Per esempio, c’è un vasto gruppo di persone che negli Stati Uniti hanno ricevuto la prima dose per poi saltare il secondo appuntamento. Aver ricevuto una sola dose rende questi individui sostanzialmente non protetti e quindi vanno ad aggiungersi proprio agli scettici. Per andare oltre a questa pandemia serve somministrare i vaccini Covid-19 alla quasi totalità della popolazione.

In Germania sono proprio nella stessa situazione. Devono fare i conti con individui che saltano il proprio appuntamento o che comunque non si fanno intercettare. Il governo non ha i dati sufficienti per capire quante sono queste persone il che rende difficile capire come procedere. Guardano ai numeri delle somministrazioni in Italia non sembrerebbe, ma in realtà ci sono già diversi buchi nelle fasce di età più alte, quelle che dovrebbero essere già completamente protette.