vaccini-effetti-collaterali-asma-rischi

Tra gli effetti collaterali dei diversi vaccini Covid-19 approvati in Europa non c’è l’asma, detto questo il discorso è diverso per chi già soffre di tale condizioni. Durante la sperimentazione e fino adesso non è si mai parlato di un rischio maggiore per queste persone, ma gli effetti indesiderati normali possono di fatto andare a scatenare degli attacchi.

In generale, per chi soffre d’asma ci sono diversi condizioni che possono dare vita a un attacco. Anche solo la febbre può trasformarsi in un fattore scatenante e di fatto la febbre è un’effetto collaterale comune a tutti i vaccini e con un’incidenza non così bassa. In sostanza, da questo punto di vista questi trattamenti possono temporaneamente peggiorare alcune persone.

 

Vaccini ed effetti collaterali: l’asma

Secondo questo ragionamento, per chi soffre d’asma i vaccini non sono di fatto un pericolo, ma gli effetti indesiderati generaci possono essere un fattore di rischio. Nel momento in cui si ricevere una dose allora è importante stare più attenti e avere a portata di mano le proprie medicine così da evitare un attacco respiratorio grave. Di fatto, avere l’asma finora non è risulta essere una condizione che ha precluso l’inoculazione di tali trattamenti.

Il discorso è diverso per chi risulta allergico ad anche solo uno dei componenti dei vaccini in questione, ma si parla di casi limite che vengono seguiti attentamente dallo staff sanitaria nei poli vaccinali. Per questo motivo è importante aspettare i quindici minuti dopo la somministrazione prima di andarsene, tempo che nella quasi totalità dei casi basta a far emergere un’eventuale reazione.