stranger thingsCome forse ben saprete, nel 2016 ha debuttato ufficialmente una delle serie TV che ha avuto un successo veramente incredibile su Netflix. Stiamo parlando naturalmente di Stranger Things, che fino ad ora ha prodotto ben tre stagioni mozzafiato, e ora i fan stanno aspettando con grande hype l’uscita della season 4.

A partire dalla prima stagione i personaggi non sono praticamente mai cambiati, infatti nella quarta stagione di Stranger Things avremo il piacere di rivedere tutto il cast quasi al completo: Undici (Millie Bobby Brown), Mike (Finn Wolfhard), Lucas (Caleb McLaughlin) , Dustin (Gaten Matarazzo), Will (Noah Schnapp), Max (Sadie Sink), Steve (Joe Keery), Nancy (Natalia Dyer), Jonathan (Charlie Heaton), Robin (Maya Hawke) e Joyce (Winona Ryder).

 

Stranger Things: la season 4 sarà anche la più lunga?

In base alle recenti indiscrezioni, la nuova stagione di Stranger Things sarà composta da ben 9 episodi, e i primi 4 titoli ci sono stati rivelati di recente:
  • “Chapter 1: The Hellfire Club”
  • “Chapter 2: Tick Tok Mr. Clock”
  • “Chapter 3: You Snooze You Lose”
  • “Chapter 4: Wakey Wakey Eggs and Bakey”

Tuttavia, siamo a conoscenza del fatto che Netflix non ha annunciato ancora in via ufficiale una data d’uscita per la quarta stagione, e ciò è dovuto senz’altro alla pandemia da coronavirus, la quale ha fatto sì che le riprese tardassero di parecchio tempo. Infatti, le suddette sono durate solo un paio di mesi dall’inizio del 2020, per poi riprende di nuovo ad ottobre.

In base a ciò che dicono alcuni membri del cast, però, pare che questo ritardo sia stata come una specie di benedizione, dato che la qualità delle sceneggiature dei fratelli Duffer si sia alzata sensibilmente:

“La pandemia ha decisamente ritardato notevolmente le riprese e quindi il lancio della nostra attuale stagione quattro”, ha dichiarato a Collider il produttore esecutivo Shawn Levy.

“Ma ha avuto un impatto molto positivo consentendo ai fratelli Duffer, per la prima volta in assoluto, di scrivere l’intera stagione prima di girarla e di avere il tempo di riscriverla in un modo che raramente hanno avuto prima, quindi la qualità di queste sceneggiature è eccezionale, forse migliore che mai.”