Elon Musk

Elon Musk è riuscito a fare un pesce d’aprile al contrario. Tutti avevano pensato che il suo tweet pubblicato l’1 aprile 2021 alle 12:25 ora locale fosse uno scherzo. Invece si sbagliavano e il contenuto riguarda proprio SpaceX e Dogecoin. Due cose che sono un pensiero costante per il patron di Tesla in questi ultimi tempi. Ma di cosa si tratta? Una notizia spaziale sotto tutti i punti di vista. Ecco i dettagli.

 

Elon Musk e un altro tweet che non era stato preso in considerazione

Ecco il tweet di Elon Musk che era passato inosservato e ora invece sta suscitando così tanto scalpore: “SpaceX metterà un Dogecoin letterale letteralmente sulla Luna“. Cosa significa tutto ciò?

Ce lo spiega Tom Ochinero, vicepresidente vendite di SpaceX e collaboratore di Elon Musk: “Questa missione dimostrerà l’applicazione della criptovaluta oltre l’orbita terrestre e getterà le basi per il commercio interplanetario. Siamo entusiasti di lanciare DOGE-1 sulla Luna!“.

Questo satellite privato raggiungerà un primato: il primo nella storia ad essere completamente pagato in Dogecoin. Da qui il nome di battesimo DEGE-1 forse scelto proprio da Elon Musk. Prodotto dalla Geometric Energy Corporation, servirà a ispezionare la Luna attraverso diversi sensori e telecamere ultra tecnologiche.

Ciò che però fa notizia e crea un importante precedente è la modalità con cui è stato finanziato l’accordo e il contratto: in criptovalute, per la precisione in Dogecoin. Tant’è che Samuel Reid, CEO di Geometric Energy, così si è espresso in merito alla transazione: “Ha consolidato DOGE come unità di conto per il business lunare nel settore spaziale. [Dogecoin] è abbastanza sofisticato da finanziare completamente una missione commerciale sulla Luna“.

In pratica Elon Musk con SpaceX e Geometric Energy utilizzeranno questa criptovaluta anche per i prossimi affari lunari. Un modo veloce e, diciamo noi, non tacciabile da Banche e Governi, per finanziare operazioni spaziali. Alla luce di tutte queste notizie, Dogecoin può essere un buon investimento? Abbiamo cercato di dare una risposta nell’articolo consultabile a questo link.

VIAVia