soldi

Molti cittadini del nostro Paese, e non solo, prendono in considerazione una scelta ormai diventata comune, ovvero quella di tenere i propri soldi fermi sul conto corrente, facendo sì che si accumulino di molto. Ma questa scelta è giusta? Di sicuro risparmiare denaro è sempre una scelta buona per chiunque, in particolar modo in questo periodo, ma comunque dubbi e rischi a riguardo ce ne sono sempre. Proprio per questo motivo, è cosa buona e giusta valutare se tenere i propri soldi fermi sul conto corrente sia una scelta effettivamente corretta. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

Soldi fermi sul conto corrente: la scelta migliore da prendere in considerazione

Molte ricerche hanno dimostrato che diverse persone nel mondo hanno fermi circa 1.500 miliardi di euro sui propri conti correnti, una cifra che si avvicina al PIL del nostro Paese. Una situazione molto simile sembra esserci anche nel resto dell’Europa: infatti, secondo l’EBA, il continente ha in tutto un equivalente di 10.000 miliardi di euro fermi nei conti in banca, tenendo anche in considerazione il fatto che il PL è di circa 12.000 miliardi.

Tuttavia, nessuno considera un particolare davvero importante, ossia che il potere d’acquisto della monete tende a scendere sempre di più con il passar del tempo. Ciò significa che, nel caso in cui abbiamo sul proprio conto molti soldi fermi, con quella cifra possiamo acquistare molto meno.

Dunque, la soluzione a tutto ciò, che per molti pare essere utopica, sarebbe quella di investire i propri soldi, anche con l’aiuto di una persona giusta che vi aiuti a pianificare le vostre scelte in merito. Per chi incomincia, potrebbe essere veramente una salvezza e potrebbe diventare presto un punto di forza.