Una delle imposte che gli italiani pagano certamente più malvolentieri è senza dubbio il canone Rai, esso infatti, da sempre ha diviso in due i contribuenti, generando una fazione di scontenti che non accettano di dover pagare un servizio che sostanzialmente non ha scelto autonomamente di fruire.

Tutto ciò poi, è stato ulteriormente esacerbato dalla questione legata alla bolletta della luce, il canone infatti, proprio per aumentare l’aliquota di gente pagante, è stato incorporato all’interno della bolletta della luce, evento che non ha fatto altro che aumentare il malcontento.

Tutto ciò ha fatto in molti ovviamente scaturire il desiderio di trovare un modo di evitare tale tassa, sperando in una sua abolizione o rimborso, cosa che allo stesso tempo, l’ha resa l’esca perfetta per una mail di phishing, ove i truffatori puntano sul desiderio di risparmiare degli utenti.

Attenzione a questa mail

Ultimamente in rete sta circolando una nuova mail di phishing che si spaccia per una comunicazione dell’Agenzia delle Entrate che avviserebbe l’utente di un rimborso in merito ad un errato canone Rai pagato, invitandolo poi a procedere con la richiesta di rimborso presso un link inserito appositamente.

Inutile stare a dire che il modus operandi del phishing è alquanto palese, infatti all’interno di quel link, se doveste inserire i codici del vostro conto corrente, esse verranno portate via e spedite agli hackers, con ovvi esisti infausti per il denaro depositato.

Il consiglio che vi diamo è di diffidare sempre di queste mail, abbiate occhio scettico, dal momento che le agenzie governative usano sempre e comunque canali certificati per le comunicazioni.