covidIl Governo sta lavorando sul lasciapassare per muoversi in libertà in tutta Italia tra regioni e per far sì che si possa finalmente accedere nuovamente ai vari eventi, come concerti e manifestazioni sportive. Restano davvero tanti i dettagli da definire, e qui entrerà in gioco anche il Cts. Inizialmente, dovrebbe andare a bastare un certificato cartaceo che dimostri: una vaccinazione, test negativo nelle ultime 48 ore, avvenuta guarigione dal Covid. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Covid: il nuovo pass digitale potrebbe essere un codice QR

Successivamente il pass sarà definitivamente digitale. Infatti, tra le tante ipotesi, ce n’è una secondo la quale si lavora ad un’app con codice QR da esibire molto simile al pass europeo che Bruxelles vuole attivare in estate. Il risultato negativo del tampone, la vaccinazione o la guarigione dal Covid, dovrebbero avere l’abbinamento ad un QR Code, che verrà scansionato e permetterà i vari spostamenti. Questo è un meccanismo che viene messo in atto più rapidamente e soprattutto più facilmente attuabile con smartphone.

Altrimenti, l’alternativa potrebbe essere una tessera da poter realizzare insieme a Poste Italiane, con tanto di dati forniti dall’autorità sanitaria. Per far sì che ne esca un buon lavoro, però, servirà almeno un mese. A questa ipotesi stanno lavorando sia il Ministro della salute che i tecnici del ministero dell’Innovazione tecnologica e Transazione digitale, e ci sarà anche la possibilità di utilizzare l’app IO, già usata in passato per quanto concerne la faccenda Cashback e quant’altro.

Questa tipologia di strategia si sta attuando anche in nazioni come Stati Uniti a New York e Israele, e si può dire che sta funzionando davvero molto bene.

VIAilsole24ore