3g

Avere a disposizione una connessione che possa offrire delle ottime prestazioni è sicuramente un qualcosa di molto utile. Inoltre, anche una velocità che possa soddisfare le richieste dell’utente è molto importante. C’è, però, da specificare un particolare veramente fondamentale: un incremento di velocità implica per forza di cose l’esclusione di un altro elemento. Ci riferiamo al 3G che, con l’approdo delle reti di nuova generazione, ha i giorni contanti. Scopriamo di seguito ulteriori dettagli a riguardo.

 

3G addio: la rete di terza generazione non durerà ancora a lungo

Pare che la rete di terza generazione ci abbandonerà davvero molto presto, e questo è dovuto principalmente all’arrivo del 5G, il quale ha battuto la concorrenza delle connessioni che c’erano precedentemente. Il 3G, purtroppo, va ad occupare uno spazio che è destinato ad un altro tipo di investimento, andando a rallentare involontariamente il processo d’inserimento del 5G.

È chiaro che la discussione non riguarda solo ed esclusivamente la velocità, ma anche un uso non frequente della rete. Infatti, anche il 4G è una rete che a breve chiuderà i battenti. il discorso non va di certo ad interessare il 2G, che è ancora particolarmente usato in alcuni contesti, come la gestione di allarmi e sistemi di sicurezza.

A partire dal 2021, tutti i gestori telefonici andranno a spegnere gradualmente questa linea. In questo modo, il 5G potrà avere un raggio d’azione ancora più ampio, essendo che moltissimi smartphone lo stanno implementando. Dunque, è opportuno che già da questo momento si incominci a dare più spazio all’innovazione, che prende il nome di 6G.