Operatori virtuali

Le offerte degli operatori virtuali, definiti anche MVNO, sono sicuramente più convenienti dal punto di vista economico rispetto a quelle dei classici operatori come TIM, WINDTRE, Vodafone e Iliad. Tuttavia, nella scelta sono da considerare tanti fattori, e tenere presente solo quello economico potrebbe essere un errore madornale. SOStariffe.it ha effettuato uno studio a riguardo, cercando di rispondere agli interrogativi degli utenti riguardo l’effettiva convenienza degli operatori virtuali.

 

 

Operatori virtuali: è giusto optare per un MVNO? Ecco i pro

Gli operatori virtuali sono provider che si appoggiano sulla rete di un operatore tradizionale, essendo che non presentano un infrastruttura di rete proprietaria. Due esempi che rendono meglio il concetto sono Kena Mobile e ho. Mobile, i quali si appoggiano rispettivamente a TIM e Vodafone. I tentativi degli MVNO di togliere clientela agli operatori principali sono davvero frequenti, tant’è che le offerte che presentano hanno sempre un prezzo particolarmente ridotto.

Parlando dello studio di SOStariffe.it, il sito ha messo il focus sulla composizione del pacchetto-tipo di un MVNO, confrontandolo con un operatore tradizionale. Il primo dato che è emerso, che è sicuramente quello più evidente, è che la convenienza economica degli operatori virtuali è maggiore del 43% rispetto a quella degli operatori tradizionali. Tuttavia, i primi vanno anche ad offrire meno chiamate telefoniche (circa il -13%) e traffico dati (-12%)

 

I contro della scelta

Come detto prima, il fattore economico non è il solo da prendere in considerazione quando andiamo ad effettuare la scelta. Per prima cosa, si deve tenere in considerazione il fatto che, non possedendo una infrastruttura propria, nel caso in cui si verificasse un guasto alla rete MVNO, nessun operatore può intervenire in via diretta. Quindi, si deve obbligatoriamente aspettare che il provider proprietario dell’infrastruttura vada a risolvere il problema.

Per seconda cosa, sarebbe cosa buona e giusta andare a verificare la copertura nella vostra zona dell’operatore virtuale che andrete a scegliere, al fine di evitare problematiche di scarsa ricezione. Al contempo, si devono anche verificare delle possibili limitazioni alla velocità di connessione. Questo perché, purtroppo, alcuni MVNO presentano delle limitazioni alla velocità del 4G davvero considerevoli.