la regina degli scacchi

È semplice trovare su Netflix quello che ci piace, poiché sulla piattaforma californiana c’è ampia scelta di serie TV, film, documentari e quant’altro. Chiaramente, tra le varie fiction di grandissimo livello non possiamo non prenderne una in considerazione di ottima fattura: La Regina degli Scacchi. Quest’ultima è riuscita a coinvolgere milioni di spettatori, soprattutto quelli appassionati di scacchi, cercando anche di esaltare il gioco stesso in una chiave di lettura più moderna in confronto ad altre produzioni fatte negli anni addietro. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

La Regina degli Scacchi: quello che sappiamo sulla serie e sul sequel

La presentazione della serie di Netflix è avvenuta ufficialmente il 23 ottobre 2020, e presenta una sceneggiatura davvero eccellente. La suddetta narra della storia della ragazza prodigio Beth Harmon che cerca di farsi spazio in un mondo difficile come quello che c’era anni ’50 e ’60. All’inizio, si parla di come la ragazza orfana impara a giocare al gioco degli scacchi, fino a che non diventa una campionessa di fama mondiale, andando a fare i conti anche con difficoltà importanti come la dipendenza da farmaci, droghe ed alcool.

Prima abbiamo speso una parola sulla sceneggiatura, che è il punto forte della miniserie, tant’è che l’accoglienza del pubblico nei confronti di quest’ultima è stata estremamente accomodante. Infatti, ha anche avuto il piacere di potersi giocare un’importante opportunità, ossia quella di vincere i Golden Globe 2021.

Tutti i fan della miniserie vogliono sapere se ci sarà una seconda stagione, e a quanto pare, non ci sono dei veri e propri progetti per un sequel. Questa è davvero una stranezza considerato il grande successo che ha avuto la produzione. Tuttavia, c’è anche da dire che non c’è ancora un secondo romanzo che narra delle vicende della campionessa. Questo ci fa intendere che, almeno per ora, il ciclo narrativo de La Regina di Scacchi sia chiuso.