LG, smartphone, business,LG smetterà di produrre smartphone, notizia nota già da tempo, ma ufficializzata di recente. L’azienda si concentrerà su tecnologie più produttive come parti per veicoli elettrici, robotica e intelligenza artificiale.

L’azienda è tra i più grandi produttori di smartphone al mondo, dopo Samsung e Apple, tuttavia i profitti nel settore smartphone sono piuttosto scarsi, più di quanto si possa pensare. Per un lasso di tempo LG ha tentato di stare al passo con la concorrenza rilasciando dispositivi che potessero soddisfare i consumatori, ma nessun tentativo è stato all’altezza del mercato attuale.

Per quanto possa sembrare quasi ovvio, in realtà LG è un’azienda da sempre leader del settore e diffusa ovunque, esattamente come le più note e affermate del momento, ma questo non è stato abbastanza. Un’azienda per quanto grande e ricca di risorse, deve anche avere la fortuna di combaciare perfettamente le sue esigenze con quelle degli utenti, mirando a soddisfarne le aspettative.

LG: l’azienda spiega le ragioni per cui non produrrà più smartphone

Il consiglio di amministrazione di LG ha approvato il cambiamento di strategia e la società prevede di uscire completamente dal settore della telefonia mobile entro la fine di luglio. LG era una volta il terzo produttore di smartphone al mondo, ma ha perso quote di mercato a favore della Cina e di altri concorrenti. Nel 2020 era ancora al terzo posto in Nord America, con una quota di mercato del 13% dietro il 39% di Apple e il 30% di Samsung.

LG sta valutando la sua nuova strategia d’azione in quanto ha riferito che le vendite sono aumentate del 5% rispetto all’anno precedente nell’ultimo trimestre del 2020, ma la redditività è diminuita a causa del rallentamento delle vendite di prodotti premium. La società ha dichiarato che stava vendendo il suo inventario di dispositivi e continuerà a fornire servizi e supporto per vari periodi di tempo a seconda dei prodotti e della zona in cui vengono venduti. Il 5%, quindi, non è abbastanza.