smsInviare SMS anonimi è ancora possibile? La risposta è sì, ma si devono seguire alcune “regole”. Ancora oggi è possibile inviare dei messaggi senza essere scoperti direttamente da smartphone con metodi efficaci e senza l’ausilio delle app di messaggistica come WhatsApp e Telegram, dove fare tutto ciò potrebbe risultare alquanto scomodo e poco funzionale. Dunque, per questa causa, i vecchi SMS sono ancora molto adatti.

Gli operatori telefonici mettono ancora a disposizione delle offerte molto interessanti per tutti quelli che fanno uso degli SMS. Potrebbe inoltre tornare molto utile in determinate situazioni, soprattutto quando non è possibile utilizzare internet.

È importante tenere in considerazione che gli SMS anonimi possono essere inviati, ma comunque dobbiamo utilizzare un determinato codice in base all’operatore che abbiamo. Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono i codici e come usarli.

 

SMS anonimi: i codici di cui avete bisogno per inviarli

Iniziamo parlando di TIM. L’operatore offre la possibilità ai suoi utenti di poter inviare SMS anonimi andando a scrivere al numero 4933 e inserendo all’interno del testo ANON con dopo uno spazio, il numero del destinatario e il testo. Ogni singolo SMS avrà il costo di 30 centesimi.

Continuiamo parlando di Vodafone. In questo caso, il messaggio si dovrà inviare al numero 4895894 utilizzando S seguito da uno spazio, il numero del destinatario e il messaggio da inviare. Ogni messaggio ha il costo di 50 centesimi.

Ecco WIND. C’è la possibilità di inviare messaggi anonimi andando a digitare nel messaggio questo codice andando a rispettare gli spazi: *k *#s. In questo caso, la tariffa è quella che costa di meno: 15 centesimi a messaggio.

Concludiamo parlando del metodo per i clienti ex TRE. Inserite il messaggio al numero 48383 e vi saranno addebitati 30 centesimi ad ogni messaggio.