spacex-starship-sn11

Dopo aver superato in maniera eccellente il test statico tenutosi lo scorso 22 Marzo, SN11 è pronto a replicare e migliorare ulteriormente quanto visto con il precedente SN10. Nonostante le missioni ormai trascorse siano terminate tutte con un esplosione, in realtà queste ultime hanno permesso a SpaceX di raccogliere dei dati molto importanti che, di fatto, hanno portato il precedente SN10 ad ottenere un risultato strabiliante con un atterraggio eccellente. Tuttavia, però, come ben sappiamo l’ultimo Starship lanciato è ugualmente esploso pochi minuti dopo l’atterraggio a causa di una combustione interna anomala.

Starship SN11: il prossimo volo di SpaceX potrebbe essere un successo

Sulla base dei dati raccolti, dunque, ad oggi SN11 ambisce ad essere un vero e proprio successo. Per considerare la missione tale, però, la parte conclusiva ha un ruolo fondamentale. L’obiettivo è dunque quello di completare il volo alla perfezione e di atterrare alla velocità giusta senza alcuna sbavatura. Gli ingegneri di SpaceX, di fatto, hanno lavorato duramente per evitare la RUD, ovvero la Rapid Unscheduled Disassembly. Per far ciò, dunque, la velocità al momento dell’atterraggio deve essere estremamente bassa al fine di evitare danni alla struttura ed ai piedi d’appoggio.

Per il momento la finestra di lancio del nuovo Starship SN11 sembrerebbe essere 25 – 26 Marzo ma, con molte probabilità, il test si effettuerà proprio questo venerdì. Dopo il volo, però, ci sarà un piccola pausa che terminerà, nei prossimi mesi, con il lancio del primo prototipo ufficiale ovvero Starship SN15. Restate connessi per scoprire tutte le ultime novità a riguardo.