applicazioni-truffe-milioni-android-ios

Il Google Play Store di Android e persino l’App Store di Apple sono la casa per milioni di applicazioni. Molte di queste sono fatte bene e sono utili, altre sono solo fatte male e altre ancora mirano solo a rubare informazioni o fare soldi non esattamente in modo legale. Secondo un recente studio portato avanti da Avast, diverse app denominate fleeceware sono riusciti a guadagnare oltre 400 milioni di dollari.

Il fleeceware prevede sostanzialmente il guadagno tramite pagamenti in-app eccessivi e a volte nascosti e che risulta difficile interrompere. Molte di queste, secondo lo studio in questione, sfruttano strategie ben precise come prendere di mira i più giovani. Attraverso pubblicità particolarmente colorate e sfide fatte sembrare difficili per poi essere in realtà molto facili, queste applicazioni conquistano utenti.

 

Android e iOS: la piaga delle applicazioni fleeceware

Riuscire a liberarsi di queste applicazioni per Google ed Apple non esattamente facile anche perché in alcuni casi non si possono definire completamente illegali. Lavorano in una zona grigia e che spingono su fattori psicologici mischiando un design apparentemente fatto male, ma mirato a rendere più difficile interrompere l’uscita di denaro. Anche in questo caso la migliore protezione risulta quindi essere il buon senso e un più attento download.

Uno stralcio del rapporto di Avast su queste applicazioni: “Sembra che parte della strategia di fleeceware sia quella di rivolgersi al pubblico più giovane attraverso temi giocosi e pubblicità accattivanti sui social network popolari con promesse di installazione gratuita o di download gratuito. Nel momento in cui i genitori notano i pagamenti settimanali, il fleeceware potrebbe aver già estratto una quantità significativa di denaro”.