smartphoneGli smartphone sono oggetti che ormai portiamo costantemente con noi e difficilmente potremmo immaginarli come fonte di un qualche danno fisico. Tuttavia la storia di Robert De Rose dimostra che anche gli smartphone possono causare danni fisici.

Lo scienziato scozzese infatti era seduto nel suo ufficio quando ha improvvisamente avvertito dolore e il rumore di una scarica elettrica; preoccupato ha immediatamente estratto dalla tasca in cui era riposto il suo iPhone X. Uscito lo smartphone dalla tasca l’uomo si è reso conto di come il dolore fosse causato dall’esplosione del telefono che teneva, ancora fumante, nelle mani. La diagnosi dei medici si è tradotta in ustioni di secondo grado alla coscia destra da cui si è staccata anche parte della pelle.

Smartphone: dopo i danni Apple viene citata in giudizio

 

Dopo lo sventurato incidente l’uomo avrebbe più volte cerato di contattare l’azienda di Cupertino senza però ricevere risposata. Ecco allora la decisione di citare in giudizio la Apple per tenere di ottenere un risarcimento. Ma lo scienziato canadese non è il solo ad avere fatto causa all’azienda; un altro cittadino di Melbourne infatti ha subito delle lesioni dopo il surriscaldamento di uno dello smartwatch collegato al suo smartphone Apple.

Contattata dai giornalisti l’addetta alle comunicazioni della società di Cupertino ha dichiarato che la Apple prende molto seriamente questo genere di problemi e sta già indagando sulle segnalazioni in questione. La portavoce si è poi premurata di sottolineare come la compagnia abbia a cuore e prenda molto seriamente la sicurezza della propria clientela.