Conto corrente

Gli italiani sono uno tra i popoli più risparmiatore in assoluto. Spendere 30 e mettere da parte 50 era ed è ancora il motto di molte famiglie. Purtroppo con l’arrivo della pandemia da Covid-19 risparmiare sta diventando sempre più difficile. Perciò molti, non solo stanno riducendo le spese, cosa comunque saggia da un certo punto di vista, ma stanno anche lasciando tutti i loro risparmi sul conto corrente.

Niente di più sbagliato, avere molti soldi fermi sul conto corrente oggi come oggi è un serio problema. Sono diversi gli indicatori che lo confermano. Ecco perché non è saggio fare questo e quanto si può perdere nel giro di pochi anni.

 

Chi tiene molti soldi sul conto corrente non ha idea di quanto sta perdendo

Niente di più sbagliato è pensare che tenere i soldi fermi sul conto corrente sia una forma di risparmio. Non ci credete? Ipotizzando una somma di 50mila euro molti non pensano che lasciandoli stagnare in Banca questi producono spese vive di cui spesso non ci si accorge.

Sono esattamente 4 i nemici in agguato che agiscono come tarli nel legno e una volta aperto il cassetto dei risparmi la somma lasciata non corrisponde più. Ecco quali sono:

  1. Spese vive del conto corrente. Gestirlo costerebbe mediamente intorno agli 80 euro se si tratta di uno ordinario. Scendono le spese a 20 euro circa se è online.
  2. L’imposta di bollo statale. Questa tassa ammonta a 34,30 euro all’anno che viene divisa in 4 rate.
  3. L’inflazione. Questa brutta bestia svaluta costantemente il valore effettivo dei soldi in giacenza su un conto corrente. Ritornando ai famosi 50mila euro in un anno il loro potere di acquisto cala dai 300 ai 500 euro, per sempre.
  4. L’opportunità. In finanza non si tratta di una possibilità, ma di un costo. Infatti, ad esempio, se si investono i 50mila euro in un sistema vincolato potrebbero anche far fruttare l’1%. Quindi 270 euro in un anno senza far niente, ma svincolarli non solo farebbe perdere il guadagno, ma richiederebbe forse ulteriori spese.

In definitiva un conto corrente con depositati 50mila euro costerebbe all’anno circa 800 euro. Niente male vero? Qualcuno potrebbe pensare di investirli in criptovalute come Ethereum per esempio. Attenzione però, perché in questi casi è necessaria molta esperienza.