Medicina e tecnologia vanno ormai di pari passo da diversi anni. Le scoperte scientifiche sono aumentate a dismisura e il MIT (Massachusetts Institute of Technology) ha brevettato un biocerotto smart utilizzabile da esseri umani e robot.

Una tecnologia precisa, che in teoria non dovrebbe dare adito a problematiche di alcun tipo. Ecco tutto quello che sappiamo.

 

Il biocerotto intelligente realizzato dal MIT, ecco cosa sappiamo

Il biocerotto è stato realizzato con un mix di guaina sintetica, silicone e idrogel, materiali che consentono una perfetta aderenza al corpo umano. In questo modo non si incorre in infezioni di alcun tipo. Sicurezza e prevenzione prima di tutto.

A posizionare il biocerotto nel nostro corpo ci pensa un robot che controlla in maniera oculata l’intero processo operativo. In molti hanno iniziato a storcere il naso per via del ricorso eccessivo all’intelligenza artificiale, ma il MIT ha promesso grandi vantaggi.
Anche la robotica all’interno del settore medicale ha segnato un boom negli ultimi anni e il futuro appare sempre più ibrido. Le case produttrici, in ogni caso, devono continuare a lavorare duramente per ottenere la fiducia dei pazienti.
E sempre per rimanere in tema di innovazioni, come non citare le numerose mascherine Hi-Tech che sono state realizzate per far fronte all’emergenza sanitaria. Produzioni straniere e nostrane per migliorare il flusso di respirazione e la qualità di vita.
Non ci resta che attendere i prossimi passi e capire in che modo il biocerotto smart verrà approvato in maniera definitiva. La medicina continuerà a essere legata alle produzioni tecnologiche.