bill-gates-teorie-complottiste

Continuano le previsioni catastrofiche di Bill Gates sulla fine del mondo. Nel corso degli anni ce ne sono state molteplici, tra asteroidi e profezie varie, ma nessuna si è mai avverata.

Il noto imprenditore americano mette però tutti sull’attenta, affermando come ci potrebbero essere due fattori importanti con conseguenze ancora più devastanti dell’epidemia in corso. Ecco cosa sappiamo.

 

Bill Gates e le sue profezie sulla fine del mondo

Attenzione alla sostenibilità ambientale. Il cambiamento climatico, se sottovalutato, potrà arrecare danni ingenti alla Terra e un bilancio di vittime cinque volte più letale del COVID nel 2100.

Una tematica che hanno preso a cuore numerose stelle di Hollywood, Leonardo DiCaprio in primis, e si cui si è fatta portavoce Greta Thumberg, cercando di smuovere gli animi collettivi.

La seconda causa potrebbe invece essere legata al bioterrorismo. Stiamo parlando della creazione di un virus ad hoc per distruggere la Terra. Uno scenario post apocalittico, ma altamente probabile.

Avvertenze lanciate da Bill Gates in una recente intervista ai microfoni di Veritasium, noto canale di scienza ed educazione su YouTube.

Bill Gates si è anche esposto sull’epidemia attualmente in atto, asserendo come la luce in fondo del tunnel non si vedrà prima della metà del 2022. In ogni caso il governo Biden ha promesso vaccinazioni a tappeto in America.

Un percorso invece burrascoso negli altri Paesi del mondo, Italia compresa, dove le varianti virali continuano a seminare problemi e il vaccino Astrazeneca è stato di recente bloccato per via precauzionale.

Prudenza e attenzione rimangono quindi i moniti principali per continuare ad affrontare una lotta comune che, da ormai un anno, ha cambiato le vite di tutti.