biocerottiIn ambito medico la tecnologia sta facendo di passi da gigante. Ci sono infatti delle novità molto importanti che si stanno facendo spazio nell’ultimo periodo, e pare che non sono mai state esplorate prima d’ora. Il MIT (Massachusetts Institute of Technology), ha realizzato uno strumento del tutto nuovo per curare i pazienti durante le operazioni più delicate. Parliamo di un biocerotto che non solo è utilizzabile da un chirurgo umano, ma anche da un robot. Di fatto, la robotica sta facendo anch’essa dei passi da gigante insieme alla medicina.

Il biocerotto che abbiamo appena citato è sicuramente funzionale a quelle situazioni in cui ci sono operazioni più difficili del previsto. Molto preciso e scrupoloso, lo strumento creato dagli scienziati è in teoria senza nessuna controindicazione.

 

La medicina e la tecnologia “spingono” il biocerotto

La realizzazione del biocerotto studiato dal MIT è avvenuto mediante tre strati di materiali diversi: idrogel, silicone e guaina sintetica. Questi permettono allo strumento di adattarsi all’interno del corpo umano senza nessun rischio di complicazioni o infezioni.

Andando a vedere nel dettaglio come dovrà essere usato questo strumento, ci sarà un braccio robot a cui verrà attaccato, e dopo lo posizionerà alla perfezione nel nostro organismo. Quindi, l’uso di un robot determinerà la riuscita dell’operazione.

In più, prima di attuare il suo utilizzo, il MIT sta ancora studiando dei particolari, per far sì che si adatti il meglio possibile al braccio robot. Il tutto avviene naturalmente tramite la cooperazione delle case produttrici e creatrici di robot. Chiudiamo con dire che ormai la tecnologia fa parte di tutti i giorni, e non ne possiamo più fare a meno.