Postepay: clamoroso il nuovo tentativo di phishing, rubati i soldi a molti utenti

Una qualsiasi Postepay è provvista di tutti i sistemi di sicurezza necessari ad evitare grattacapi agli utenti che ne fanno utilizzo. L’azienda infatti si occupa già da diverso tempo delle varie truffe che purtroppo girano attraverso il web, riuscendo a bloccarne tantissime ogni giorno. Purtroppo però la nuova frontiera dell’inganno ha fatto sì che nascesse una nuova pratica nota come phishing.

In questo caso i truffatori non fanno altro che creare dei messaggi che sembrano essere generati proprio da Poste Italiane. Il testo in questione viene poi recapitato agli utenti, i quali in alcuni casi si fidano e cliccano sui link concedendo le loro informazioni di accesso.

 

Postepay: la nuova truffa phishing mette in difficoltà gli utenti rubando soldi dal conto

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO