banda-ultralarga-comunica-progetti-aperti

Non si parla di una connessione veloce, ma di più grazie alla banda Ultralarga. Secondo una nuova relazione prodotta da Infratel, società legata al Ministero per lo sviluppo economico per la progettazione di reti in fibra ottica, ha rilasciato notizie positive. È stata di fatto aperta la commercializzazione per questa rete per ben 1.900 nuovi comuni in Italia.

Si tratta di una notizia importanze visto che secondo il mese scorso, febbraio 2021, i comuni interessati dal progetto di banda Ultralarga erano diverse migliaia e questo aumento ne alza di molto la percentuale complessiva. Va specificato che questa apertura non implica un inizio dei lavori in tempi brevi, anche se la speranza è quella.

Allo stato attuale i lavori fisici per la banca Ultralarga riguardano diversi comuni. 972 di questi hanno già visto un collaudo che ha portato a 782 esiti positivi. Quelli negativi sono risultati solo 33 mentre per altri bisogna aggiustare aspetti non gravi.

 

Banda Ultralarga in Italia

I cantieri aperti sparsi per tutta Italia sono diversi, ma ovviamente i lavori procedono a macchia di leopardo. I comuni interessati nel complessivo sono 2.930 e le regioni più interessate da questi lavori sono il Piemonte e la Lombardia; nel complessivo si sta parlando quasi 1.100 cantieri, più del 25% del totale; ci sono più cantieri aperti per comune.

Da sottolineare la presenza di una disparità importante tra progetti approvati e cantieri aperti. Se nel primo caso si parla di 5.820 comuni interessati, nel secondo, come detto, si parla di 2.930. In sostanza, quasi meno della metà. C’è molto lavoro da fare e la speranza è che una volta finita la pandemia ci sarà un’accelerazione importante. Questo il link per il download del PDF con tutti i comuni interessati prima di questa nuova apertura.