AndroidQuello di Android è un universo software in continua evoluzione. Google ha annunciato l’intenzione di introdurre un nuovo set di 6 funzioni con arricchimento dell’esperienza utente anche per quelle app di proprietà che si sono guadagnate nel tempo un posto in prima fila per l’attenzione degli utenti. Nel particolare si citano i nuovi riferimenti all’ottimizzazione di Chrome, Maps, Android Auto, Talkback, Assistant e Messaggi. Scopriamo immediatamente in cosa consistono le nuove modifiche.

 

Google modifica Android inserendo nuove funzionalità molto attese

Il primo spiraglio di novità arriva con Password Checkup di Google Chrome che rispetto alla versione precedente trova ora posto come servizio di sistema. Di fatto il sistema attuerà un controllo diretto delle password ogni qualvolta ne verrà inserita una nuova raffrontando la compilazione con l’elenco delle passphrase compromesse. Offrirà pertanto delle notifiche in caso di riscontro positivo ad un potenziale problema di sicurezza.

Per Google Messaggi, invece, si conferma la possibilità di poter programmare l’invio dei messaggi impostando a proprio piacimento data ed ora di inoltro dopo aver scritto il testo desiderato. Il requisito minimo è in questo caso Android 7 Nougat.

Passando a Google TalkBack la società ha fatto sapere di avere lavorato assiduamente per ottimizzare l’esperienza di utilizzo nei confronti degli utenti ipovedenti o non vedenti. Gesti più intuitivi e nuovi menu unificati migliorano il sistema interattivo integrando anche nuove funzioni di lettura guidata e varie funzionalità in corso di integrazione.

Per Google Assistant, inoltre, è confermata la possibilità di interagire fuori dal sistema con nuove funzioni accessibili direttamente a smartphone bloccato. Con il nuovo update si possono impostare sveglie, lanciare file audio ed inviare messaggi e chiamate a voce senza sbloccare il device. Funzioni che si ottengono concedendo i relativi permessi dall’apposito menu.

Nota di pregio per Google Maps che dalla nuova versione guadagna la modalità scura. Saremo in grado di scegliere tra un tema Light o Dark secondo necessità. Ne beneficeranno occhi e portafogli in luogo di un consumo energetico minore.

Infine c’è Android Auto che permette la personalizzazione dello sfondo ed integra ora nuove applicazioni e giochi con controllo vocale. Previsioni meteo, uso delle funzioni di domotica e tante scorciatoie stanno per arrivare anche in modalità multi-finestra.