blank

Hai mai visto una congiunzione di tre pianeti? Un evento tanto spettacolare quanto raro: a parte la congiunzione di gennaio, l’ultima volta che si è verificato questo evento è stato sei anni fa, quando Venere, Giove e Marte erano in stretta congiunzione. Da giovedì 25 a domenica 28 febbraio, Giove, Saturno e Mercurio si allineeranno liberamente, con Giove che si avvicina gradualmente a Mercurio nel corso di quelle mattine. La prossima congiunzione di tre pianeti si verificherà tra cinque anni, nel 2026.

Rara congiunzione di Giove, Saturno, Mercurio: non accadrà più per cinque anni

A differenza della congiunzione di sei settimane fa nei cieli serali di gennaio, questa congiunzione di tre pianeti avrà luogo nei cieli mattutini, prima dell’alba. Per assistere allo spettacolare evento dovrai guardare in basso verso l’orizzonte orientale e vedere i tre pianeti brillare come stelle. Il più basso è Giove, e a partire da esso puoi trovare il minuscolo Mercurio brillare appena sopra, leggermente alla sua destra. Se sposti lo sguardo un po’ più a destra e dovresti poter ammirare Saturno, che completa il triangolo e brilla un po’ meno degli altri due pianeti. Giove si avvicinerà a Mercurio con il passare delle mattine.

Il tempo nuvoloso potrebbe rovinare le tue possibilità di avvistare il “trio planetario”, ma se non vuoi perderti questo raro e suggestivo spettacolo, puoi comunque tentare ogni mattina (ricorda, prima dell’alba!) fino a domenica. A proposito di Mercurio, sapevi che:

  • E’ il pianeta più piccolo, nonché quello più vicino al sole;
  • E’ noto all’umanità fin dai tempi antichi, ma non si sa chi lo abbia scoperto;
  • Non ha lune o anelli;
  • È il secondo pianeta più caldo dopo Venere;
  • Ha più crateri di qualsiasi altro pianeta.