Bollo Auto

Tutti gli italiani in questi mesi sono impegnati a pagare la tassa più odiata: il bollo auto. Quest’anno però c’è chi non dovrà pagarlo. Ecco la lista completa di chi è completamente esente e chi invece può accedere a delle agevolazioni.

 

Ecco chi non deve pagare il bollo auto

Il bollo auto è una tra le tasse più odiate dagli italiani. Simpatia o antipatia, questa imposta è obbligatoria. Tuttavia ci sono delle categorie che godono di un’esenzione che può essere totale o parziale anche in base alla regione in cui si abita. Ecco tutti i dettagli.

Non ci sono dubbi in merito ai cittadini che hanno un’invalidità civile o sono portatori di handicap. Questi sono storicamente esenti dalla tassa automobilistica ai sensi della legge 104 del 1992. Si aggiungono però anche coloro che hanno acquistato un veicolo elettrico o ibrido. Per non pagare il bollo auto deve essere stato immatricolato tra il 2019 e il 2020.

Anche le auto alimentate a Gpl possono essere esenti dal bollo auto, ma questa disposizione varia a seconda della Regione di appartenenza. Emilia Romagna e Campania invece prevedono una riduzione del 25% sull’importo da versare.

Infine rientrano nell’esenzione totale le auto “storiche” che hanno più di 30 anni per le quali non è necessario presentare richiesta. Diversamente invece per le ultraventennali che hanno diritto solo ad un 50% di riduzione del bollo auto.

Se si risponde ad almeno una di queste categorie non pagare il bollo auto è un diritto. Occorre però, salvo per la auto ultratrentennali, fare esplicita richiesta agli uffici dell’Automobile Club d’Italia presenti sul proprio territorio. Oppure recandosi presso gli uffici della Regione di residenza.

 

Arriva il bonus chasback anche per la tassa automobilistica

Quest’anno c’è un’ulteriore novità riguardo la tassa automobilistica. Infatti anche il bollo auto può beneficiare del bonus cashback. Pagando con carta di credito, bancomat o app compatibili a questo sistema, si ha diritto ad un rimborso pari al 10% della somma versata. Tuttavia occorre ricordare che l’importo massimo del cashback per ogni transazione è di 15 euro.

Un’altra tassa poco amata dagli italiani è quella della televisione. Anche per il Canone Rai però sono previste delle esenzioni elencate su questo link.