Covid-19

Proteggersi dal Covid-19 è importantissimo anche perché nessuno ha la certezza di essere asintomatico e le conseguenze da contagio possono essere davvero gravi. Da tempo ci si è concentrati su un aspetto reputato indispensabile: disinfettare oggetti e superfici. Questo però ha fatto dimenticare ciò che invece sarebbe più importante fare.

 

Per proteggersi dal Covid-19 è meglio aprire le finestre

Diversi studi hanno portato l’OMS a raccomandare incessantemente l’importanza di disinfettare oggetti e superfici sia in casa che nei luoghi pubblici. Infatti il pensiero comune che preoccupa di più è la capacità del Covid-19 di sopravvivere su oggetti in acciaio e in plastica per diversi giorni.

Sebbene sia vero e confermato, questa preoccupazione ha però tolto l’attenzione da un aspetto indispensabile e più pericoloso: il contagio attraverso l’aria. Di conseguenza oggi è meglio aprire le finestre che pulire le superfici.

Il microbiologo Goldman ha cercato di approfondire la pericolosità del Covid-19 e il suo livello di contagio attraverso le superfici. La scoperta ha dell’eccezionale. Superfici e oggetti non sono i protagonisti principali nella trasmissione del virus. E non è l’unico ad essere giunto a questa conclusione.

Infatti studi importanti hanno provato che la trasmissione del Covid-19 avviene nella maggior parte dei casi attraverso quelle goccioline che le persone disperdono nell’aria quando respirano, parlano o tossiscono. Il rischio in queste circostanze è molto più alto che in una possibile trasmissione tramite superfici o oggetti.

In sostanza investire tempo, denaro ed energie nella lotta al virus e nel proteggersi da un possibile contagio è indispensabile. Tuttavia è importante dirigere gli sforzi nella giusta direzione. Ecco perché, anche se è più facile tenere pulite le superfici, è necessario mantenere una buona ventilazione degli ambienti.

Gli studiosi guidati da Goldam hanno visto che il rischio di infezione da Covid-19 per contatto con una superficie contaminata è di 5 possibilità su 10.000. Quindi risulta chiaro che il veicolo di trasmissione maggiore sono l’aria e le vie respiratorie.

Proteggersi nella maniera corretta è quindi non solo importante ma indispensabile perché le conseguenze del Coronavirus sono gravi anche tempo dopo la completa guarigione.