WhatsApp: questi smartphone a febbraio non avranno più supporto

Le piattaforme online di messaggistica in questi ultimi anni sono state completamente rivoluzionate, con l’emergenza Covid. Con le attività di smart working e di didattica online, hanno assunto maggior peso servizi come Zoom, Microsoft Teams o Google Meet. Tutto ciò a discapito dei classici servizi per la messaggistica. WhatsApp, sempre l’app più popolare di genere, cerca ora di creare un suo spazio anche per lo smart working e attività affini.

 

WhatsApp e la sfida a Zoom: l’upgrade atteso per il 2021

Il prossimo upgrade della chat potrebbe muovere proprio in tal senso. L’obiettivo degli sviluppatori, stando alle indiscrezioni, sarebbe quello di superare l’attuale tecnologia per un orientamento indirizzato verso le conference call, i meeting ed i webinar.

In pratica, rispetto al sistema delle videochiamate (che prevede molte restrizioni, ad esempio, sul numero dei partecipanti) WhatsApp potrebbe dar vita ad un’estensione per le riunioni online allargate a più partecipanti. Tale novità sarebbe ideale per l’estensione WhatsApp Web. Il lavoro del team di sviluppatori è difatti proprio indirizzato per aggiungere questa caratteristica al servizio desktop della chat.

Considerata la domanda molto forte in questo momento ancora caratterizzato dall’emergenza sanitaria, l’aggiornamento di WhatsApp potrebbe diventare una realtà già nel corso di questo 2021.

L’arrivo di una novità del genere avrebbe inoltre una duplice importanza per WhatsApp. Come noto, in queste settimane, il servizio sta subendo una sorta di perdita del consenso da parte del pubblico a causa delle nuove norme per la privacy. Con app rivali come Telegram o Signal in crescita, WhatsApp è alla ricerca di cambiamento in grado di rilanciare il suo operato.