Android auto

Android Auto è in procinto di ricevere delle funzioni in futuro. Queste però, non sono ancora visibili e non attivabili installando un aggiornamento dall’app di Android Auto, infatti hanno bisogno di un’attivazione che viene gestita dai Google Play Services, e quindi si tratta di funzioni rilasciate direttamente dal server del colosso di Mountain View.

 

 

Android Auto: scopriamo in cosa consistono le due nuove funzioni

In base alle segnalazioni del gruppo Facebook Android Auto Italia, in questi giorni alcuni utenti stanno ricevendo due importanti novità. La prima riguarda la possibilità di poter cambiare lo sfondo della schermata iniziale. Questa in passato era possibile sollo con una soluzione che richiede i permessi di root, ed ora si va ad aggiungere per tutti una possibilità in più di andare a modificare l’aspetto di Android Auto come vogliamo, seppur solamente al cambio di sfondo.

Sono in tutto 14 gli sfondi disponibili e possono essere cambiati collegando il telefono in auto e raggiungendo le impostazioni.

Dopo la prima funzione, parliamo ora della seconda, la quale ci consente di aggiungere scorciatoie all’Assistente Google sulla schermata iniziale. Le suddette possono essere aggiunte raggiungendo le impostazioni del sistema di infotainment sul telefono e selezionando la voce “personalizzazione avvio“. Inoltre, si può aggiungere anche un’icona per avviare immediatamente una chiamata ad un contatto in rubrica, oppure una scorciatoia per dare subito un comando a Google Assistant. Si potrà, quindi, creare un’icona per chiedere la riproduzione di un’artista o una radio e altro.

Quindi, possiamo dire che queste sono due funzioni che vanno a dare una marcia in più molto decisa alla schermata iniziale dell’app di Google usata nelle automobili.