4G Italia

In questi ultimi anni uno dei temi caldi che ha certamente infiammato la community è stato il 5G, la nuova rete di quinta generazione infatti presto arriverà e diventerà lo standard di riferimento su cui punteranno i vari operatori, relegando il 4G a fare il tappabuchi nelle zone scoperte e prive del segnale 5G.

Ciononostante però, siamo ancora abbastanza lontani dalla realtà appena definita, attualmente lo standard più adoperato è il 4G, il quale comunque resterà ancora per molto molto tempo attivo, fattore che ovviamente pone un interrogativo in merito all’altra rete dati presente sul pianeta, il 3G, la rete di terza generazione infatti, sta iniziando a perdere di significato pratico, dal momento che la copertura 4G è pressoché totale, che fine farà dunque il vecchio standard WCDMA ?

La prima risposta da ho. mobile

blank

L’azienda che veste di viola sta avvisando gli utenti che, per poter investire su una connettività 4G di maggiore qualità, sta avviando lo spegnimento della rete 3G in modo da far posto a nuove antenne e ripetitori, processo che terminerà alla fine di questo mese e che dunque porterà ad una massiva diminuzione delle antenne 3G, un processo inesorabile ma allo stesso tempo necessario, dal momento che il 3G non offre delle prestazioni adeguate alla richiesta di banda attuale.

Se quindi siete degli utenti ho. mobile, non sorprendetevi se nella vostra zona la copertura 3G svanirà, si tratta infatti di un processo previsto e anche giusto da un punto di vista aziendale, non ha infatti più senso secondo gli analisti investire su una rete obsoleta, sia per prestazioni che per infrastruttura.