Il colosso di musica in streaming Spotify ha deciso di iniziate a muovere i primi passi nel settore degli audiolibri: sono da poco disponibili in streaming le versioni audio di nove classici della letteratura mondiale che sono ormai di pubblico dominio, ma la cui registrazione è stata effettuata in esclusiva per l’azienda.

La società ha coinvolto nel progetto diversi attori e narratori di primissimo ordine. Come è facile immaginare gli audiolibri sono in inglese. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Spotify si interessa nella produzione di audiolibri originali

Questi sono i nove titoli a cui si è interessata la piattaforma: Frankenstein di Mary Shelley, narrato dallo YouTuber David Dobrik, Narrative of the Life of Frederick Douglass, an American Slave di Frederick Douglass, narrato dall’attore Forrest Whitaker, The Awakening di Kate Chopin, narrato dall’attrice Hilary Swank, Persuasion (Persuasione) di Jane Austen, narrato dall’attrice Cynthia Erivo.

E ancora, Cane di Jean Toomer, narrato dall’attrice (soprattutto di Broadway) e cantante Audra McDonald, Great Expectations (Grandi Speranze) di Charles Dickens, narrato da James Langton, Jane Eyre di Charlotte Brontë, narrato da Sarah Coombs, Passing di Nella Larsen, narrato dall’attrice Bahni Turpin e The Red Badge Of Courage (Il Segno Rosso del Coraggio) di Stephen Crane, narrato dall’attore e doppiatore Santino Fontana.

Il fatto che Spotify si sia presa la briga di realizzare le sue prime produzioni originali, e quindi esclusive, sono un indizio della potenziale intenzione di espandersi nel settore. Vale la pena osservare che Spotify ha cercato di fare le cose per bene: ha scelto libri classici ma importanti. Gli ultimi dati dicono che ci sono oltre 1,9 milioni di podcast su Spotify, e circa il 22% dei 320 milioni di utenti totali della piattaforma li ascolta regolarmente.