IPTV: tanti benefici ma troppi rischi, Sky gratis comporta guai grossi

Ogni abbonato IPTV dovrebbe sapere che oltre ai grandi risparmi che si ottengono sottoscrivendo un abbonamento del genere, ci sono anche diversi grattacapi possibili. Le forze dell’ordine stanno battendo a tappeto il territorio italiano per provare a stanare tutti coloro che utilizzano il servizio pirata. Proprio per questo la Guardia di Finanza avrebbe scoperto e poi chiuso una piattaforma proprio durante gli ultimi mesi, trovando 50.000 utenti abbonati solo dall’Italia.

Per evitare qualsiasi tracciamento e per non incorrere in problemi seri, il consiglio di alcuni utenti è quello di utilizzare una VPN. Surfshark ad esempio permette soluzioni molto interessanti e soprattutto con un costo molto economico.

Per avere le migliori offerte anche da parte di Amazon, vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: tutti gli utenti abbonati rischiano grosso, ecco quali sono le sanzioni

Tutte le persone che utilizzano un abbonamento pirata possono essere passibili di multa. Questo significa che ognuno di loro potrà ricevere una sanzione che si aggira tra i 2000 e i 25.000 €. Inoltre coloro che vendono un abbonamento del genere possono anche finire in carcere per la durata di tre o sei anni. Ovviamente è meglio sottoscrivere un abbonamento regolare al fine di non avere alcun problema con la legge che potrebbe macchiarvi a vita.

Dietro Webnet si nascondeva “un’articolata organizzazione, operante in diverse regioni del territorio nazionale, dedita alla vendita e distribuzione di dispositivi di decodificazione idonei a permettere l’accesso al servizio criptato IPTV per fruire di contenuti televisivi, senza il pagamento del canone dovuto”.