auto elettriche

C’è intenzione da parte dell’Europa di spingere ancor di più l’acceleratore sullo sviluppo di un’industria europea delle batterie innovative e sostenibili. Inoltre, sembra che la Commissione Europa abbia approvato ufficialmente un progetto molto importante che ha come obiettivo quello di sostenere la ricerca e l’innovazione nella catena del valore delle batterie. Il nome del progetto è “European Battery Innovation“, e rientra nell’iniziativa “European Battery Alliance”.

Secondo quanto è emerso, c’è stata l’elaborazione e la notifica da parte di Austria, Belgio, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Polonia, Slovacchia, Spagna e Svezia. I suddetti avranno la possibilità, ora, di erogare finanziamenti pari a 2,9 miliardi di euro, che dovrebbero permettere di sbloccare 9 miliardi di euro di investimenti privati. Questo nuovo progetto concerne l’intera catena di valore delle batterie e, nel particolare, la sostenibilità.

Batterie auto elettriche: a cosa punta la Commissione con questo progetto e chi parteciperà

Dunque, si andrà a lavorare su 4 aspetti ben definiti, ovvero le materie prime e materiali avanzati, elementi delle batterie, sistemi a batteria e riciclaggio e sostenibilità. L’intenzione della Commissione, di fatto, è quello di far sì che questo progetto contribuisca a diversi sviluppi tecnologici.

 

blank

Entro il 2028 il progetto dovrà essere completato, con la partecipazione ben 42 realtà industriali. L’Italia è ben rappresentata: ci sono grandi aziende come FCA, Enel X e FIAMM. Inoltre, ci saranno altri big mondiali come BMW e Tesla. Tutte le aziende collaboreranno fra di loro, insieme a 150 partner esterni europei. Maroš Šefčovič, responsabile della European Battery Alliance, ha dichiarato:

“Grazie all’enfasi sulle batterie di nuova generazione, questo solido progetto paneuropeo contribuirà a rivoluzionare il mercato, oltre a migliorare la nostra autonomia strategica in un settore cruciale per la transizione verde e la resilienza europea a lungo termine. Tre anni fa la visibilità dell’industria UE delle batterie era praticamente nulla. Oggi l’Europa è uno dei capofila mondiali del settore, ed entro il 2025 le iniziative della European Battery Alliance daranno vita a un’industria efficiente, in grado di alimentare almeno sei milioni di veicoli elettrici l’anno. La chiave di volta del nostro successo è la collaborazione: solo questo progetto prevede circa 300 partenariati industria-scienza.”