LG

C’è la grossa possibilità che LG esca definitivamente dal business degli smartphone. Infatti, pare che sia arrivata una specie di conferma direttamente dal CEO Kwon Bong-seok, il quale da Seul parla di un cambiamento che risulta essere davvero inevitabile. Sta cercando di fare tutto ciò rassicurando i dipendenti in merito al loro futuro lavoro nella società, dicendo che “indipendentemente da qualsiasi cambiamento relativo alla direzione delle operazioni business legate agli smartphone, la forza lavoro sarà mantenuta, dunque non c’è bisogno di preoccuparsi”.

Tuttavia, manca ancora ufficialità, ma la strada sembra davvero essere quella. Ciò che davvero pesa in questa situazione sono le vendite al di sotto delle aspettative negli ultimi anni e la fredda accoglienza del mercato verso prodotti molto innovativi come G8X e Wing. Desing davvero importanti, diversi da quelli che sono stati visti fino a quel momento, ma non abbastanza per conquistare il pubblico.

 

 

LG cambia definitivamente rotta? Kwon ci fa intendere qualcosa

Kwon chiama in causa la concorrenza spietata degli altri brand senza particolari giri di parole: “poiché la concorrenza nel mercato globale dei dispositivi mobile sta diventando sempre più agguerrita, per LG è tempo di esprimere un giudizio distaccato e di fare la scelta migliore”.

Sono tre le ipotesi possibili: cessione definitiva del business, uscita dal mercato o ulteriori tagli. Come mette in evidenza sempre Kwon: “la società sta considerando tutte le possibili misuri, inclusa la vendita, il ritiro e il ridimensionamento del business legato agli smartphone”.

In maniera molto curiosa abbiamo notato come le dichiarazioni del CEO fino ad un mese fa erano differenti, dove trapelava ottimismo e volontà di crescere nonostante la rivalità di altri produttori come Apple, Huawei, Samsung e Xiaomi. Ha detto: “la società sta migliorando la profittabilità del business inerente gli smartphone tagliando di costi e cercando di crescere nel segmento premium del mercato il prossimo anno”.