smartthings

Come vi abbiamo parlato in un recente articolo, in occasione del lancio degli smartphone della serie Samsung Galaxy S21, il produttore ha anche annunciato che ci sarebbe stata l’integrazione dei controlli del dispositivo di SmartThings in Android Auto. La feature, a quanto pare, è già disponibile dal 18 gennaio.

È importante ricordare che SmartThings è la soluzione studiata dal colosso coreano per permettere agli utenti di connettere e controllare più dispositivi contemporaneamente, in modo veloce e da qualsiasi posizione. Tutto ciò, con un’interfaccia curata e varie possibilità per la personalizzazione. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Android Auto: ecco le novità della nuova integrazione

Android Auto per l’integrazione richiede la versione 1.7.59.23 di SmartThings, la quale è ancora in fase di lancio sul Google Play Store. Dopo che abbiamo scaricato e installato la versione più recente, nelle Impostazioni dell’app dovrebbe esserci una sezione dedicata proprio al sistema di infotainment di Google.

Da questa sezione gli utenti partiranno avendo la possibilità di scegliere quali gadget della loro casa intelligente devono visualizzare nel pannello di controllo. Il massimo è di sei dispositivi alla volta, e si potrà scegliere di ricevere notifiche automatiche per eseguire una scena quando si avvicinano a casa. In questo modo, si potranno accendere le luci ancor prima di lasciare l’auto.

Su Android Auto l’interfaccia è molto semplice, poiché gli utenti hanno la possibilità di vedere un interruttore per ogni dispositivo. In più, c’è un pulsante delle impostazioni per attuare la modifica alle notifiche.

È importante segnalare che SmartThings già funzionava prima su Android Auto, ma questo è un importante miglioramento dell’esperienza.

VIAtuttoandroid